Finirai per trovarla la via, se prima hai il coraggio di perderti... T. Terzani

Neve e moto: vi insegno...

…vi insegno cosa non fare!!

  • Prima regola: se c’è la neve e fa freddo, fatevi un teìno caldo e infilate sotto le coperte, magari davanti al camino!
  • Seconda regola: la prima era una cazzata.
  • Terza regola: Gas!

Scherzi a parte, non me la sono cavata poi così male, con la moto in configurazione “estiva” non potevo poi pretendere molto…

Ma cominciamo da 0: erano ormai 2-3 settimane che mi ripromettevo di andare a fare un giro “alla neve” in montagna, e vuoi per un impegno, vuoi per un altro, non ho mai avuto il tempo fino allo scorso sabato.

La mattina m’alzo bene, guardo il cocuzzolo della montagna; c’è ancora neve, bene, dopo pranzo si parte!

Mi vesto come uno che deve andare al polo sud, che se per caso mi scappa da…ehm…insomma mi ritrovate il giorno dopo congelato ancora in posizione.

  • Regola n°1: specie se si fa del fuoristrada dove la moto va “guidata”, non vestirsi mai troppo, questo fa rimanere tutti i vapori espulsi dal corpo all’interno del vestiario, che così quando lo sforzo fisico cala si raffreddano e abbattono notevolmente la temperatura corporea, con rischio di ipotermia nei casi peggiori.

Al calduccio delle moffole ingrano la prima e gas verso la montagna, strada sgombra, pulita, nessuno in giro, già sui 600m c’è neve ai lati, niente di preoccupante.

Una volta arrivato alla Trappola, la situazione si fa interessante, la neve comincia a coprire anche parte della sede stradale: “O via, vediamo ì’ che so fare!!”.

Purtroppo le dolci rimembranze del duemmezzo honda a due tempi da 100kg mi avevano fatto apparire troppo rosea l’aspettativa, questo bolide da oltre 200kg è disumano da tenere in piedi!

  • Regola n°2: se vi volete divertire davvero, evitate moto da 140kg in su!!

E così devo evitare di fermarmi per non bestemmiare per ripartire, bilanciare la pendenza di alcune curve che aggiunta all’attrito pari a 0 della neve ghiacciata tende a portarti dentro, evitare di uscire dai canali (o dentro o fuori!) creati dalle ruote delle macchine, e soprattutto evitare di cadere come un coglione!

                         

Bene, quando ormai sono tutto gasato, vado su abbastanza bene, ecco che arriva puntuale la curva in contropendenza stile cavatappi di Laguna Seca con annessi 10cm di neve: immaginate che spettacolo sarebbe una MotoGP così?!

Niente, quando ormai la gravità mi ha spinto a meno di 2m dal burrone interno-curva, sono costretto a fare marcia indietro…e qui son dolori, 15′ secchi per girare la moto, che faceva totalmente i cazzi suoi slittando dappertutto!!!!!

Mannaggia…torniamo indietro.

Nel mentre t’incontro un nonno col nipote alle prese con le catene su di una Panda color fuoco, e che faccio, annego così i sogni del bambino a cui tanto piace la neve??

Dopo 10 minuti che il signore era a traccheggiare mi faccio avanti ed in 10 secondi gliene monto una, messa anche l’altra c’è tempo per 2 chiacchiere e tanta invidia quando mi racconta che lui da ragazzo c’era arrivato alla croce, col cross!

  • Regola n°3: comprate una moto da cross..pardon, enduro!

Via, è presto, mi concedo il giro dall’altro versante, passando per Chiassaia e l’Anciolina, dopodiché la strada si fa più brutta, tutta a bacìo e con neve a caso per terra che manca poco vinco il premio per miglior slide in entrata di curva.

Una famigliola di cinghiali mi attraversa la strada, una benedizione che non sia passato di lì 5 secondi più presto, e per finire scendo giù verso casetta dove mi spoglio come un forsennato per il caldo incredibile che avevo!

  • Regola n°4: se volete altri consigli, vi consiglio un corso di guida, oppure tante sane boccate per terra…prima o poi si impara, garantito!

Beh, almeno non sono cascato!!!

Scarica il tracciato

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Latest posts

Cittadino giapponese starter kit

Benvenuti in Giappone! Quello vero, non quello de

Corea – toccata e fuga

Corea. Corea? Già, che c'entra?! Partiamo dall'i

Il timido Monte Fuji

Hokkaido, fattoria di Saeki: arrivano molti avvent

Newsletter

Contact info

Per qualsiasi info, consiglio, proposta, o semplicemente per fare due chiacchiere, contattami!

e-mail: info@sognandoriente.it

Qui sotto trovi tutti i contatti

                 Freccia